Agopuntura per favorire l'allattamento

L'insufficienza di latte, vera o presunta, è un elemento che accomuna molte madri, e la tensione emotiva che accompagna questo pensiero produce uno stress che si ripercuote sul rapporto della donna con l’allattamento.

Agopuntura per favorire l'allattamento



Durante il puerperio la produzione di latte può risultare ridotta soprattutto in termini di quantità a causa di un eccessivo affaticamento materno, a situazioni stressanti, o a causa di una gestione difficoltosa della poppata.

Ci sono alcuni accorgimenti che possono favorire la produzione di latte. Innanzi tutto il riposo; una mamma riposata, che affronta le incombenze quotidiane serenamente e senza stress, avrà maggior possibilità di avere latte in abbondanza. Sarebbe opportuno ricamarsi qualche spazio durante il giorno per riposare insieme al bebé, facendosi aiutare nelle faccende domestiche da familiari e amici.

Bere molta acqua é fondamentale. Ciò non significa che bisogna esagerare, ma semplicemente è opportuno bere fino a soddisfare la sete. Molto utili sono poi le tisane esistenti in commercio già preparate, oppure si possono preparare composte da piante medicinali come, per esempio, i semi di finocchio, la verbena, l’ortica e la galega da assumere a piacere più volte al giorno.

Un valido aiuto per la lattazione arriva però anche dalla Medicina Tradizionale Cinese. Il latte in medicina tradizionale cinese é considerato liquido di dignità pari al sangue, é il proseguimento della comunicazione che esisteva tra la madre e il feto durante la vita intrauterina attraverso il cordone ombelicale.

Durante il puerperio e in seguito alle perdite di sangue durante il parto, l’organismo materno risulta impoverito, questo nei termini medici cinesi si esprime come deficit di Qi (energia) e Xué ( sangue).

È dunque possibile ottenere un aumento della produzione di latte con l'agopuntura tramite una stimolazione dolce atta a riequilibrare l’organismo favorendo le armonie interiori.
Generalmente si tratta di effettuare sedute della durata di circa 30 minuti ogni sette giorni durante le quali vengono posizionati alcuni aghi da agopuntura in punti specifici.

Per chi avesse timore degli aghi, si possono ottenere effetti con un massaggio effettuato sui punti scelti o lungo il decorso di un particolare meridiano energetico..