Alimenti pericolosi: rischio soffocamento

Sono tanti gli alimenti che non vengono percepiti dai piccoli come pericolosi ma che causano un gran numero di incidenti nei bambini.

Alimenti pericolosi: rischio soffocamento



La supervisione degli adulti sui bambini non è purtroppo sempre attiva, anzi la maggior parte di loro (genitori, educatori, babysitter) non conosce i rischi presentati da determinati alimenti e non sa praticare le manovre di disostruzione delle vie aeree.

L'Associazione Trenta Ore per la Vita Onlus, grazie al registro Susy Safe, mette in guardia i genitori e tutti coloro che lavorano con i bambini con un vasto database contenente oltre 20.000 casi dati relativi agli incidenti da corpo estraneo provenienti da tutto il mondo.

"Spesso si pensa che la maggior parte degli incidenti sia causata dai giocattoli, in realtà i corpi estranei più frequenti sono proprio gli alimenti o parti di essi. Ad esempio, i frammenti di noci possono essere aspirati e finire nei bronchi con estrema facilità, causando patologie come la polmonite da aspirazione."

Tutti gli alimenti che per forma, dimensione e consistenza possono presentare un elevato rischio di soffocamento quali wurstel, mozzarelline, olive, uva, pomodori ciliegino e tutti gli altri, vanno preparati in modo tale da ridurre il rischio di soffocamento.

Quindi tagliati a cubetti riducendone la dimensione e il rischio che l’alimento ostruisca completamente la via respiratoria..