Percorre 30 km a nuoto con una gamba sola a favore dei diritti dei disabili

Straordinaria impresa di Salvatore Cimmino, atleta disabile privo di una gamba.

Percorre 30 km a nuoto con una gamba sola a favore dei diritti dei disabili



Il 55enne campano ha compiuto una traversata di 30 km da Massa Lubrense (Napoli) a Torre Annunziata in sei ore. L'iniziativa è stata supportata dall'Associazione Luca Coscioni, che da anni si batte per la tutela dei diritti delle persone con disabilità e per l'abbattimento delle barriere architettoniche.

"Salvatore è un eroe moderno", ha dichiarato il segretario dell’associazione Luca Coscioni, l'avvocato Filomena Gallo. "Le sue imprese al fianco dell'Associazione Luca Coscioni contribuiscono a far sì che i comuni si impegnino nell'adottare i Peba".

L'impegno dell’Associazione Luca Coscioni è trasmettere ai cittadini l’importanza di attivarsi nella vita quotidiana per segnalare e contribuire all'abbattimento di tutte quelle barriere architettoniche che ancora oggi abitano le nostre città e che impediscono il godimento di una vita indipendente alle persone con disabilità..