Le donne single a rischio su Facebook

Bastavano sei euro e 74 centesimi, iva esclusa, per accaparrarsi un e-book davvero singolare: il "Catalogo di profili Facebook di donne single che vivono a Lecco".

Le donne single a rischio su Facebook

Novantacinque pagine con i nomi di 1218 donne che sul loro profilo Facebook si sono dichiarate libere da legami sentimentali.

Un e-book messo in vendita in rete che ha sollevato un mare di critiche e contro cui è partita anche una class action delle dirette interessate.

È stato indagato per violazione della privacy Antonio Nicola Marongelli, 49 anni, lecchese, a cui sono attribuibili il "Catalogo di profili Facebook di donne single che vivono a Lecco" e uno analogo su donne che vivono a Monza.

Il suo obiettivo era quello di raccogliere fondi tramite il controverso ebook per finanziare concorsi letterari organizzati dal suo circolo culturale. È convinto di non aver rubato nulla e di non aver violato la privacy, perché i dati e le informazioni proposte sono solo quelli accessibili a chiunque e per i quali quindi, secondo lui, non occorre chiedere alcun ulteriore consenso informato. "Le persone che compaiono nella catalogo hanno deciso liberamente, tramite le impostazioni Facebook, quali informazione rendere visibili a chiunque, quali solo ai propri amici e quali invece non vogliono siano divulgate affatto. Ci si è limitati ad un semplice copia-incolla delle schermate di una ricerca che ognuno può effettuare, non è stata utilizzata alcuna tecnica particolare per conoscere i dati proposti".

Intanto il catalogo non risulta più disponibile. È stato ritirato dalla vendita all’indomani della bufera scoppiata quando il caso è diventato di dominio pubblico..