Addio al roaming: cosa bisogna sapere?

Oggi è una data molto importante: infatti, sancisce la fine del roaming quando ci si trova in uno dei 28 Stati che compongono la Comunità Europea (per il momento è incluso ancora il Regno Unito).

Addio al roaming: cosa bisogna sapere?



Per quanto riguarda il traffico voce e quello degli SMS, vale quanto previsto dal proprio piano tariffario (ricaricabile o abbonamento), mentre per i dati Internet, in generale si potranno utilizzare i megabyte inclusi sempre nel proprio piano tariffario, ma c’è un “limite di salvaguardia” o “data cap”.

Se in Italia si ha un traffico dati illimitato o molto conveniente, l’operatore telefonico potrebbe applicare il limite di salvaguardia all’uso dei dati in roaming. Non si tratta di una limitazione automatica, è a discrezione degli vari gestori applicarla, ma l’utente dovrà essere informato preventivamente, e dovrà ricevere anche un avviso nel caso in cui tale limite venga raggiunto. Il data cap sarà abbastanza elevato da coprire la maggior parte delle esigenze di roaming. Oltre tale soglia, è possibile continuare a utilizzare i dati in roaming pagando massimo 7,70 €/GB + IVA, che dal 2022 verrà ridotto a 2,50 €/GB.

Per calcolare la soglia di dati disponibile in roaming nel caso l’operatore dovesse applicare alla lettera le disposizioni UE in base al costo mensile del proprio canone, potete utilizzare il seguente strumento.

Quindi, la prima cosa da fare, ma solo quando si è nel Paese UE di destinazione, è attivare il roaming dati. Dall’iPhone o iPad Wi-Fi-cellular, selezionate "Impostazioni/Cellulare" e toccate la voce “Opzione dati cellulare”, quindi dalla successiva scherma attivate l’opzione "Roaming dati" (schermata in basso a destra). Infatti, i vari operatori hanno deciso per il momento di non abilitare il roaming dati in modo automatico, quindi bisogna ricordarsi di farlo manualmente. Su smartphone Android, selezionate "Impostazioni", poi "Connessioni" e attivate "Roaming dati su tutte le reti".

Naturalmente, una volta abilitato il roaming dati, se previsto dal proprio piano dati, è possibile utilizzare la connessione del dispositivo per navigare con il Mac (o PC) tramite l’Hotspot personale..