Segui iNews su Instagram

Arrestato De Vito, esponente M5S, per tangenti sul nuovo stadio di Roma

Marcello De Vito, presidente dell'assemblea capitolina è stato arrestato all'alba con l'accusa di corruzione e ora si trova in carcere.

Arrestato De Vito, esponente M5S, per tangenti sul nuovo stadio di Roma



I carabinieri di Via In Selci hanno perquisito il suo appartamento e alcuni uffici in Campidoglio.

L'ipotesi del pm è che l'esponente grillino abbia incassato direttamente o indirettamente delle elargizioni dal costruttore Luca Parnasi. De Vito, in cambio, avrebbe promesso - all'interno dell'amministrazione pentastellata guidata dalla sindaca Virginia Raggi - di favorire il progetto collegato allo stadio della Roma.

La misura cautelare riguarda in tutto 4 persone (per 2 indagati è stata disposta la custodia cautelare in carcere, per gli altri i domiciliari). Una misura interdittiva del divieto temporaneo di esercitare attività imprenditoriale riguarda invece due imprenditori.

Secondo la procura De Vito sfruttando le relazioni che aveva in Campidoglio si era fatto promettere dai due imprenditori 110mila euro in cambio del suo interessamento con il pubblico ufficiale incaricato di approvare il progetto di riqualificazione degli ex mercati generali di Ostiense.
.

Leggi le altre notizie
oppure scarica le nostre app