Bambini in montagna anche da piccolissimi

Non solo mare, la vacanza ideale con i bambini può essere anche in montagna.

Bambini in montagna anche da piccolissimi

I benefici dell'ambiente montano sono numerosi per i più piccoli: aria frizzante e pura, contatto stretto con la natura, conoscenza del mondo animale, ritmi rilassanti, notti fresche, tanta ombra, cibi sani e genuini. Certamente, però c'è montagna e montagna. Infatti, per i neonati per esempio non è adatta la vacanza in alta montagna. Così come è bene fare molta attenzione ai viaggi tra tornanti se il bambino soffre di frequenti otiti.

Per stabilire se l'altitudine della località di vacanza prescelta sia corretta o meno, è necessario il parere del pediatra. Diciamo che per un neonato di poche settimane sarebbe opportuno evitare di andare troppo in alto. Inoltre, è importante assicurarsi di non aver scelto un luogo sperduto lontano da presidi medici di emergenza o da farmacie, per esempio.

Se si viaggia con bimbi piccoli, bisogna fare attenzione anche a come ci si muove. Infatti, non tutti i passeggini sono adatti ad affrontare salite e discese montane. Molto meglio procurarsi gli appositi zaini porta bimbi, comodi sia per i genitori sia per il bambino. In alternativa. è bene noleggiare anche sul luogo un passeggino apposito.

Durante le escursioni in montagna con i bambini, è importante avere l'equipaggiamento adatto. Quindi, nello zaino non devono mancare (oltre a cibi e bevande): fazzoletti disinfettanti, k-way, abbigliamento di ricambio, medicinali di primo soccorso (pomate antistaminiche e cortisoniche contro le punture di insetti), numeri telefonici di emergenza, tea tree oil, cerotti, bende, garzine, ghiaccio secco..