Barista litiga con ambulante e lo investe: arrestato

La polizia ha eseguito un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari nei confronti di un 34enne italiano, accusato di un tentato omicidio avvenuto lo scorso 17 febbraio a Milano.



L'uomo, a seguito di un banale diverbio con un giovane venditore ambulante, è salito a bordo della sua auto e lo ha investito volontariamente.

Il 34enne arrestato ha precedenti per reati contro la persona ed è il titolare di un bar poco distante dalla strada dove ha investito l'ambulante di 40 anni. Quest'ultimo stava pedalando con il suo carretto di street food contromano quando ha incrociato l'automobilista e ha discusso con lui perché la vettura ostruiva il passaggio.

Dopo alcune frasi ha posizionato il carretto nella via pedonale adiacente e si è avvicinato all'auto ma il 34enne ha ingranato la marcia e lo ha travolto. Subito dopo ha fatto retromarcia e ha tentato di investirlo nuovamente.

Due agenti, che in quel momento erano in pausa pranzo, sono intervenuti subito per bloccarlo. Una volta negli uffici della polizia, l'uomo ha detto di aver perso il controllo..