Bimbi meno creativi se iperprotetti e controllati

I bambini di oggi hanno perso, rispetto ai loro genitori e nonni, un dono importante, la creatività.

Bimbi meno creativi se iperprotetti e controllati



Il motivo è che sono impegnati in troppe attività organizzate, strutturate e supervisionate dagli adulti e non possono giocare liberamente tra loro come si faceva una volta, specie fuori casa perché i genitori di oggi hanno sempre più paura di lasciarli liberi.

I dati di un'analisi indicano che i bimbi sono divenuti emotivamente meno espressivi, meno energici, meno loquaci, dotati di minore senso dell'umorismo e immaginazione, meno vitali e non convenzionali, meno capaci di collegare tra loro cose apparentemente irrilevanti e anche di vedere le cose da una prospettiva differente.

Oggi manca il tempo per il gioco sociale e libero: rispetto al passato, quando i bambini si vedevano fuori casa per giocare insieme senza il controllo dei genitori.

I bambini di oggi si incontrano meno di frequente e quando lo fanno sono sempre sotto la supervisione di un adulto che li organizza.

Sono troppo protetti e quindi impossibilitati a gestire la propria vita anche perché i genitori sono sempre più ansiosi ed hanno una percezione distorta dei pericoli che i propri figli possono correre se lasciati liberi di giocare e crescere con un po' di autonomia..