Segui iNews su Instagram

Boom di richieste di divorzio dopo il lockdown

La convivenza forzata 24 ore su 24 durante il lockdown ha contribuito a minare i già precari equilibri familiari.

Boom di richieste di divorzio dopo il lockdown



In Cina il Coronavirus ha fatto registrare un picco mai visto di divorzi. Da quando sono sono stati riaperti gli uffici matrimoniali è stato un susseguirsi di richieste di appuntamento.

Come riporta Vanity Fair, in Turchia nel periodo di lockdown il numero di richieste è aumentato di 4 volte rispetto a gennaio.

Lo stesso trend si sta registrando anche negli Stati Uniti e in Italia.

Un'avvocata esperta in diritto di famiglia ha spiegato a Vanity Fair che riuscire a fornire dati esaustivi sul fenomeno non è ancora possibile. Ma da qualche settimana sta ricevendo circa il doppio delle richieste di informazioni per procedere alla separazione legale o per rendere effettivo il divorzio.

Intanto, il Consiglio nazionale forense (Cnf) ha iniziato a consentire alle coppie che richiedono la separazione consensuale di farlo anche via mail con delle vere e proprie udienze virtuali..

Leggi le altre notizie
oppure scarica le nostre app