Cibi da evitare durante l'allattamento

Se durante la gravidanza è importante mantenere un’alimentazione sana, non dimentichiamo che anche durante l’allattamento materno ci sono alcune regole alimentari che è meglio seguire e alcuni cibi da evitare.

Cibi da evitare durante l'allattamento



Tra gli alimenti che andrebbero evitati in quanto nocivi e dannosi per la salute del neonato troviamo:

L’alcol: oltre a non apportare nessun principio nutritivo utile allo sviluppo del neonato, passando nel latte materno può arrivare a danneggiare il fegato del piccolo.

Caffeina e teina: il consumo di bevande ricche di caffeina o di teina può provocare nel neonato disturbi del sonno e iperattività.

Pesce ricco di mercurio: il mercurio, attraverso il latte materno, passa nell’organismo del neonato causando gravi disturbi neurologici.

Carni in conserva, insaccati freschi, formaggi elaborati a partire da latte crudo sono tutti alimenti che possono essere portatori di batteri patogeni ed è meglio limitarne il consumo.

Uova crude o alimenti elaborati con uova crude come maionese, zabaione e altre salse simili, per il rischio di trasmissione della salmonella.

Latte e latticini: sebbene nella maggior parte dei casi il consumo di latte di mucca da parte della mamma non provochi nessun fastidio al neonato, ci sono casi in cui fenomeni di coliche e mal di pancia nel piccolo sono stati relazionati proprio con il latte di mucca.

In linea generale bisognerà prestare particolare attenzione all’igiene alimentare, lavando bene la frutta e la verdura da consumare cruda.


Altri alimenti invece possono conferire cattivo sapore al latte e in alcuni casi se ne sconsiglia il consumo: cavolo, cavolfiore, verza, aglio, cipolla, carciofi, asparagi, gorgonzola e in generale tutti gli alimenti di gusto forte e deciso possono alterare il sapore del latte.

Se però la mamma durante la gravidanza era abituata a consumare tali alimenti, il piccolo attraverso il liquido amniotico si è già abituato al loro gusto e non rifiuterà il latte materno..