Colesterolo: alleato degli over 85 contro declino cognitivo

Gli ‘over 85’ con valori di colesterolo totale che sono aumentati nella mezza età presentano un rischio ridotto di marcato declino cognitivo rispetto a persone più giovani di 10 anni il cui colesterolo era ugualmente elevato.

Colesterolo: alleato degli over 85 contro declino cognitivo

Lo riferiscono i ricercatori del Mount Sinai Hospital, in uno studio su ‘Alzheimer & Dementia’. Insomma, un colesterolo totale elevato in tarda età può rivelarsi uno ‘scudo’ a livello cognitivo.

Ma è proprio il colesterolo a proteggere da demenza e Alzheimer? I ricercatori hanno scoperto che le persone di 85-94 anni con una buona funzione cognitiva, il cui colesterolo totale è aumentato con la mezza età, presentano un rischio ridotto del 32% di marcato declino cognitivo nei successivi 10 anni, rispetto ai 75-84enni: per loro il rischio è aumentato del 50%.

Questo non suggerisce agli anziani di far salire il colesterolo per una migliore salute cognitiva, ma piuttosto che gli 85enni lucidi e con il colesterolo alto probabilmente presentano un qualche fattore protettivo. Un elemento misterioso ma cruciale, che potrebbe aprire la strada alla messa a punto di nuove terapie.

Questa scoperta potrebbe aiutare i ricercatori a identificare geni o “fattori protettivi” chiave..