Consigli per il bruciore di stomaco in gravidanza

Il bruciore di stomaco è un disturbo caratteristico della gravidanza, soprattutto nel terzo trimestre, a causa dell'aumento di volume del pancione, che preme sullo stomaco facilitando la risalita dei succhi gastrici nell'esofago.

Consigli per il bruciore di stomaco in gravidanza



In primis si può cercare di prevenirlo con piccoli accorgimenti della dieta e dello stile di vita.

1. Assumere più fibre e bere di più;
2. Ridurre la caffeina, non bere alcolici e non fumare;
3. Fare pasti piccoli e frequenti, evitando cibi grassi;
4. Non mangiare tardi la sera o poco prima di andare a letto, dormire a pancia in su, con il torace sollevato da cuscini o con la testa del letto rialzata, per non far risalire gli acidi gastrici.
5. Se si preferiscono rimedi naturali, meglio utilizzare tisane o estratto secco di malva. Secondo un articolo del Centro di medicina integrativa dell'Ospedale Careggi di Firenze, si tratta infatti di un prodotto sicuro in gravidanza.

Se i semplici accorgimenti domestici non sono sufficienti, il passo successivo è il ricorso a composti antiacidi preferibilmente a base di magnesio. In caso di necessità (e dietro prescrizione medica) è possibile assumere anche farmaci, come ranitidina o omeprazolo..