Corona: "Salvini? E' da mettere in galera"

Fabrizio Corona ha presentato la sua autobiografia Non mi avete fatto niente a Milano.

Corona:



Con lui, oltre al figlio Carlos Maria, c'erano 100 ragazzi con addosso felpe rosse e nere del suo nuovo marchio Adalet.

Fabrizio dopo aver parlato qua e là del suo libro, si butta sulla politica.

"È facile per Salvini - dice Fabrizio Corona -. Guarda i suoi post: 12 al giorno, 50 stories, ci scrive una frase poi il contenuto non c'è. È soltanto una roba per fare notizia". E lui, quindi, riuscirebbe a fare meglio? Secondo lui, sì.

"Le ultime cose che ha detto sulla polizia, cioè 'ha fatto bene a sparare al posto di blocco' sono da prenderlo e mandarlo in galera. I miei psichiatri dicono una cosa: che quando per due giorni non si parla di me, io faccio qualcosa per uscire sui giornali, è un'ossessione, poi faccio i casini. Anche per loro è così, ma sono politici, non si possono paragonare a me".

Infine lancia la sua "bomba" giornaliera. "Se fossi incensurato e mi candidassi - dice - prenderei cento volte i voti di Matteo Salvini. Sono a favore degli immigrati per esempio: è impopolare. Poi c'è differenza anche tra di loro, ma non puoi lasciarli morire in mare"..