Cos'è la meditazione dinamica

Quando si pensa alla meditazione, solitamente abbiamo in mente l’immagine di monaci che meditano seduti in silenzio.

Cos'è la meditazione dinamica



La Meditazione Dinamica è proprio l'opposto, piena di movimento e con la possibilità di esprimere emozioni forti.

La meditazione dinamica è utilizzata in molti processi terapeutici, e in diverse cliniche psicosomatiche.

E' stata creata da Osho per dare all’uomo moderno un modo per scoprire il silenzio. Come dice Osho, l’uomo moderno è pieno di repressioni: ai tempi del Buddha le persone vivevano in modo più naturale, più in sintonia con la loro natura umana e quindi più rilassate.

La Meditazione Dinamica è, secondo Osho, una meditazione catartica. Bisogna seguire l’intelligenza del corpo. Questo significa che è necessario ascoltarlo e permettergli di sviluppare i vari movimenti in modo autonomo.

Il processo che può guarire e pulire il corpo riesce ad avvenire solo quando siamo capaci di capire davvero di seguire i movimenti che nascono dal profondo del nostro corpo. È necessario un cambiamento: passare dal fare e muoversi a partire dal lato sinistro della neocorteccia cerebrale, (il lato del cervello che vuole “fare in modo di raggiungere l’obbiettivo!” e che influenza e si rivela in ciascuna delle diverse fasi della Meditazione Dinamica) per arrivare a imparare a “seguire” i movimenti del corpo.

In questo modo, invece di costringere il nostro corpo a comportarsi a seconda delle nostre idee e immagini preconcette, il nostro sistema può imparare ad ascoltare e seguire le proprie capacità di guarigione, in grado di regolarsi da sole..