Da cosa dipende, di solito, il mal di pancia nei bambini?

Il mal di pancia nei bambini è evento comune che di solito non dovrebbe preoccupare più di tanto i genitori.

Da cosa dipende, di solito, il mal di pancia nei bambini?

In alcuni casi, tuttavia, il dolore è più acuto e rivelatore di problemi più seri.
All'origine del mal di pancia sono spesso errori alimentari molto comuni, fra cui lo scarso consumo di frutta e verdura. Anche la tensione emotiva svolge un ruolo importante, soprattutto in alcuni periodi dell'anno, ad esempio le ultime settimane di scuola, quando le interrogazioni finali mettono in ansia bambini e ragazzi.

I genitori spesso hanno paura della presenza di un'appendicite. Per capire se è quello il caso, si può effettuare un semplice esperimento, detto test del salto. Se il bambino riesce a saltare o a fare una piccola corsa senza avvertire dolori acuti, allora non si tratta di appendicite, ma di un semplice mal di pancia.
In genere, il mal di pancia non è grave se è intermittente, ovvero non dura mai più di mezz'ora, e se è circoscritto alla zona dell'ombelico.

Al contrario, il dolore dovrebbe preoccupare se dura ininterrottamente più di mezz'ora. Se il dolore si protrae per ore, il bambino deve essere condotto al pronto soccorso. Non è buon segno neanche se il bambino tende a rimanere immobile oppure a cercare posizioni innaturali per non provocare ulteriore dolore.

Proprio in caso di appendicite, il bambino cerca di stare fermo il più possibile. Se si contorce e si agita, la cosa è paradossalmente meno preoccupante perché non si tratta di appendicite. Nella maggior parte dei casi, il dolore è dovuto a costipazione, in alcuni casi a un'infezione gastrointestinale. Entrambe situazioni che non necessitano di un intervento ospedaliero..