Da dicembre arriva Helbiz, il car sharing delle auto di proprietà

Helbiz, startup statunitense fondata però da un italiano, Salvatore Palella ha come obiettivo mettere in contatto i proprietari di automobili con persone desiderose di noleggiarle per brevi periodi di tempo — come un qualunque servizio di car sharing, dove però il parco auto non è di proprietà di una società ma della comunità degli iscritti.

Da dicembre arriva Helbiz, il car sharing delle auto di proprietà



Helbiz punta su smartphone, tecnologie blockchain e smart contract per portare la velocità dei comuni car sharing full digital già presenti anche sul nostro territorio nel mondo del peer to peer. Chi desidera mettere a disposizione la propria auto sulla piattaforma deve solo iscriversi e installare un box di controllo con sim 4G, che si collega alla centralina dell’auto ed è compatibile con tutti i modelli prodotti dopo il 1996. Helbiz, attraverso un’app per smartphone e la sua infrastruttura cloud, si occupa di tutto il resto: dalla gestione delle prenotazioni alla verifica degli utenti iscritti, passando soprattutto per le noie burocratiche di contratti, condizioni, termini di servizio e assicurazione personalizzata del veicolo.

L’ultimo passaggio è la consegna della chiave digitale che apre e accende il veicolo, che come le altre tappe del percorso avviene in modo trasparente e tramite smartphone. .