Discorso di fine anno di Mattarella: "Il lavoro sia la priorità"

Sergio Mattarella ha rivolto domenica sera il suo terzo discorso di fine anno da quando è presidente della Repubblica.



Dieci minuti di discorso, che pongono gli auguri di fine 2017 tra quelli più brevi della storia del Quirinale, con un linguaggio sobrio, diretto e molto caldo.

Il Presidente della Repubblica ha invitato i partiti a guardare al futuro e gli elettori a scriverlo. Ha parlato dei giovani, dei diritti, del clima, ha ricordato le vittime del terremoto, della tragedia di Rigopiano e dell'attentato terroristico di Barcellona...

Quanto agli auspici, Mattarella ha voluto mettere al primo posto la questione del lavoro: “Ce ne sia in tutte le famiglie”..