Fertilità femminile: 5 fattori di rischio

Le probabilità di restare incinta non diminuiscono solo con il passare degli anni, ma anche lo stile di vita di una donna influisce sulle sue possibilità di concepire.

Fertilità femminile: 5 fattori di rischio

Seguire una dieta squilibrata, fumare e bere alcolici, per esempio, rendono più difficoltoso avere un bambino. Ecco una serie di fattori di rischio per la fertilità femminile.

- Obesità ed eccessiva magrezza: i chili di troppo possono influenzare la produzione degli ormoni e rendere più difficile restare incinta. In particolare, un forte sovrappeso può ridurre la funzione ovarica e aumentare il rischio di sviluppare la sindrome dell'ovaio policistico. Allo stesso modo, anche pesare troppo poco favorisce l'infertilità.

- Sostanze chimiche: l'esposizione a sostanze chimiche, ad agenti inquinanti e a pesticidi può ridurre fino al 29% la capacità di una coppia di avere figli. In particolare, sono stati individuati 15 prodotti chimici che favoriscono l'insorgere della menopausa precoce. Fra questi, ci sono anche gli ftalati, prodotti chimici presenti nelle confezioni di diversi articoli per la cura personale e in prodotti di bellezza come profumi e smalti.

- Fumo: fumare può ridurre le possibilità di restare incinta, perché influenza negativamente il sistema endocrino. Secondo la Società americana di medicina riproduttiva, il tabacco è responsabile del 13% dei casi d'infertilità.

- Alcol: bere più di un bicchiere di alcol al giorno aumenta il rischio di sviluppare disturbi ovulatori. Inoltre, uno studio svedese ha dimostrato che, su oltre 7 mila donne, il numero maggiore di interventi di fecondazione assistita è stato effettuato tra le bevitrici più accanite..