Finta vittima del Bataclan rischia 5 anni di carcere

Si è aperto oggi il processo per tentata truffa a Cedric Rey, un 29enne che, dopo la strage del Bataclan, si era finto una vittima degli attentati del 13 novembre 2015 a Parigi.

Finta vittima del Bataclan rischia 5 anni di carcere



L’imputato ha ammesso di essersi inventato completamente il suo racconto, nel quale sosteneva che si trovava nella terrazza del Bataclan quando i terroristi uccidevano le 90 vittime nella sala da concerti parigina. Ma le tracce del suo cellulare hanno rivelato che quella notte si trovava a 30 chilometri dal Bataclan ed era arrivato sul luogo solo qualche ora dopo la strage.

L'uomo si era addirittura fatto un tatuaggio sul braccio, esattamente come molti dei sopravvissuti agli attentati. Aveva concesso numerose interviste e aveva anche presentato una richiesta di risarcimento, un indennizzo che spetta alle vittime degli attacchi.

Ora rischia fino a 5 anni di carcere..