Foto senza testa né tatuaggi nello spot di intimo: la Canalis vince la causa

Quelli della Lormar erano convinti di aver reso irriconoscibile la Canalis.

Foto senza testa né tatuaggi nello spot di intimo: la Canalis vince la causa

..

Per continuare a usare la bella showgirl come testimonial anche quando il contratto sui diritti d’immagine era scaduto, l'azienda italiana di intimo ha furbescamente manipolato le sue foto, con un taglio netto dalla bocca in su e un altro dall’ombelico in giù, cancellando con Photoshop anche i tatuaggi che rendono la Canalis perfettamente riconoscibile.

L'ex velina mora di Striscia la notizia si è comunque accorta di quell'incredibile furto di diritti di immagine a suo danno e ha deciso di portare l'azienda in tribunale.

Il tribunale di Milano ha condannato la società emiliana a risarcire l'ex velina non solo per il danno patrimoniale derivato dall’indebito sfruttamento delle foto (130mila euro) ma anche per quello morale nel vedere “abusiva manipolazione della sua immagine” (30mila euro)..