Gelosia tra fratelli, niente di più normale

L'arrivo di un fratellino scatena nella maggior parte dei casi, l’ira del principe (o della principessa) di casa che, felicemente posizionato al centro delle attenzioni di mamma e papà in modo esclusivo fino al giorno prima, si ritrova ora a condividere l’affetto dei genitori con un “intruso”.

Gelosia tra fratelli, niente di più normale



Le reazioni del bambino non sono altro che il risultato della paura di perdere l’amore e il ruolo di centralità all’interno della famiglia, sarebbe quindi importante da parte dei genitori riuscire a manifestare una certa tolleranza nei confronti del bambino dispettoso.

Atteggiamenti repressivi e coercitivi porterebbero infatti a un’accentuazione dell’aggressività poiché il bambino li vivrebbe come la conferma (anche se non è così) di ciò che teme: i miei genitori non mi vogliono più bene. La paura lo spingerebbe a cercare ulteriori conferme, alimentando così la spirale della rabbia. Se accolta, la gelosia, tende a passare con il tempo, quando, nonostante i cambiamenti, il “grande” si renderà che l’amore dei genitori è rimasto invariato.

I genitori spesso rimangono feriti dai dispetti, che in alcuni casi arrivano ad essere dei veri e propri attacchi del bambino geloso. Provate a vederla come una reazione istintiva, naturale. Se riuscirete a comprenderla, potrete anche intervenire in modo adeguato.

Ecco alcuni consigli pratici che potrebbero aiutarvi:
1- Non cercate di trattare in modo ossessivo i due fratelli nello stesso modo: sono due bambini diversi e come tali vanno considerati. Apprezzate le differenze e fornite a ognuno le attenzioni che preferisce.

2- Niente favoritismi: evitate frasi del tipo “tu sei più grande” o “lui è piccolo” perché alimenterete la rabbia e il desiderio del “grande” di regredire (tornare a mettere in atto comportamenti caratteristici dei bambini più piccoli).

3- Lasciate che il bambino geloso esprima (verbalmente) la sua rabbia, manifestando la vostra comprensione. La gelosia quando non può essere espressa in modo diretto assume forme decisamente più subdole e pericolose.
4- Evitate confronti, anche se positivi per non favorire la competitività..