Gli elefanti rischiano l'estinzione

E' veramente difficile proteggere un elefante dai bracconieri se il luogo in cui vive, il Selous Game, è grande quanto la Svizzera.

Gli elefanti rischiano l'estinzione

In questa riserva della Tanzania, negli ultimi 40 anni il numero di questi animali sta diminuendo fortemente: il 90% di loro è scomparso e da 110 mila specie il numero è sceso a 15.200.

«La Tanzania è stata duramente colpita dall’ultima crisi di bracconaggio - ha fatto sapere alla Cnn Bas Huijbregts, direttore delle specie africane del Wwf - che ha interessato l’intera Africa per 10 anni». Per far fronte a questo problema il Wwf, insieme al governo tanzaniano, ha lanciato un nuovo progetto che durerà 12 mesi e proteggerà 60 elefanti. L’obiettivo è quello di aiutare i ranger del parco a ricostituire la specie.

Il loro compito sarà quello di rintracciare e identificare gli elefanti - che gireranno con un collare satellitare di riferimento - e rispondere in tempo reale quando sono minacciati.

La maggior parte del bracconaggio degli elefanti è per l’avorio. Una situazione tanto pericolosa che, nel 2014, l’Unesco ha inserito Selous nella sua lista del Patrimonio mondiale in pericolo. Per catturare un elefante, i bracconieri impiegano solo 30 minuti. Con questa iniziativa, Selous Game spera anche di aumentare il numero di turisti dato che il parco è relativamente poco servito rispetto alle riserve nel Nord del Paese. «È un importante motore economico per la Tanzania meridionale - ha concluso Huijbregts - e in questa riserva vedo un enorme potenziale turistico»..