I magazzini aboliscono vestiti per "maschi" e "femmine"

I magazzini aboliscono vestiti per






Il proprietario di uno dei più grandi magazzini britannici ha deciso di togliere le etichette con la scritta Boys or Girls per contrastare i pregiudizi di genere.

I vestiti in vendita presso i grandi magazzini di Londra "John Lewis" sono destinati a tutti, senza distinzioni. L'azienda vuole eliminare la distinzione di genere nella linea di abbigliamento per bambini fino a 14 anni. D’ora in poi, ci saranno soltanto etichette con la scritta 'Boys&Girls' oppure 'Girls&Boys'.

La dicitura vale non solo per i tradizionali capi Unisex, che possono essere indossati da entrambi, ma anche per gonne, tutù, maglie con i dinosauri o macchinine. L'obiettivo dichiarato è quello di "contrastare i pregiudizi di genere", al grido di 'Let Clothes be Clothes' ("Lasciate che i vestiti siano solo vestiti").

La decisione di John Lewis ha scatenato una serie di commenti sui social network, con migliaia di utenti pronti a lanciare un boicottaggio del marchio di grandi magazzini e altri pronti a sostenere l'insolita decisione.





Ti potrebbero interessare



Salgono a sei i casi di malaria nel Napoletano
Salgono a sei i casi di malaria nel Napoletano
Russia: arrestata coppia di cannibali
Russia: arrestata coppia di cannibali
Protezione Civile: i soldi degli sms non sono spariti
Protezione Civile: i soldi degli sms non sono spariti
E' morta la donna più grassa del mondo; pesava 500 kg
E' morta la donna più grassa del mondo; pesava 500 kg
Accoltella due giudici in Tribunale: 50enne arrestato
Accoltella due giudici in Tribunale: 50enne arrestato
Segregata in casa per otto anni dal marito
Segregata in casa per otto anni dal marito
Eruzione imminente a Bali: evacuati in 50 mila
Eruzione imminente a Bali: evacuati in 50 mila
Dimentica la figlia di 2 anni in auto: padre denunciato
Dimentica la figlia di 2 anni in auto: padre denunciato
Tutte le altre notizie di Cronaca