I nonni aiutano a combattere l'obesità

Uno studio pubblicato su Pediatric Obesity dai ricercatori svedesi del Karolinska Institutet in collaborazione con l'Università di Oxford dice che l'affetto dei nonni protegge i nipoti dal rischio di diventare obesi.

I nonni aiutano a combattere l'obesità



Lo studio ha preso in esame 39 bambini in età prescolare che erano in trattamento proprio per combattere il grasso in eccesso. I genitori sono stati invitati a rispondere ad un dettagliato questionario per valutare la situazione economica della famiglia, il livello di educazione e la routine domestica del nucleo familiare. Alcune domande, in particolare, erano focalizzate sul supporto economico, emotivo e pratico ricevuto dai nonni.

I risultati rivelano che l'indice di massa corporea dei bambini risente fortemente del reddito della famiglia: più il portafoglio di mamma e papà è sgonfio, più si allarga il girovita dei bambini.

La situazione viene però controbilanciata dalla presenza dei nonni: la loro partecipazione emotiva alla vita dei figli e dei nipoti riduce il rischio di obesità dei più piccoli, anche se il conto corrente in banca piange.

"Il nostro studio – spiega la coordinatrice Paulina Nowicka - dimostra che il supporto emotivo dato dai nonni può avere un effetto preventivo contro l'obesità infantile, che rappresenta un serio problema di salute".

"Questa scoperta potrebbe cambiare i programmi di salute pubblica che mirano a ridurre l'obesità nei bambini. Un maggiore supporto sociale alle famiglie con bambini piccoli potrebbe ridurre lo stress dei genitori, che in questo modo si troverebbero in una posizione migliore per fare scelte più salutari riguardo al cibo"..