I Versace contro la serie tv su Gianni

«La famiglia Versace non ha autorizzato né ha avuto alcun coinvolgimento nella serie televisiva dedicata alla morte di Gianni Versace».

I Versace contro la serie tv su Gianni

A pochi giorni dalla messa in onda della serie tv: American Crime Story, The Assassination of Gianni Versace, la famiglia dello stilista polemizza con Fox Tv che la trasmetterà negli Stati Uniti il 17 gennaio e, due giorni dopo, il 19, in Italia.

Chiariscono la loro posizione in un comunicato: «Dato che Versace non ha autorizzato il libro da cui è parzialmente tratta, e non ha preso parte alla stesura della sceneggiatura, questa serie televisiva deve essere considerata un’opera di finzione».

La serie televisiva racconta gli eventi legati al 15 luglio 1997, quando Andrew Cunanan uccise Gianni Versace all’esterno della villa di Miami dello stilista. Il libro che ha fornito la base della sceneggiatura è «Vulgar Favors» della giornalista Maureen Orth.

Notevole il cast: da Penelope Cruz nel ruolo di Donatella, a Edgar Ramirez in quello dello stilista calabrese fino a Ricky Martin nei panni del compagno Antonio D’Amico. L’attrice spagnola, amica di lunga data di Donatella e spesso testimonial dei suoi abiti, in una recente intervista al settimanale di spettacolo Entertainment Weekly, ha affermato di aver parlato con Donatella del suo ruolo e della serie: «Abbiamo avuto una lunga conversazione. È stato molto importante per me, credo sappia che dal modo un cui la interpreto emergerà l’affetto e il rispetto che ho per lei».

«Siamo stati molto rispettosi nei confronti della famiglia Versace» ha detto l’autore Ryan Murphy, convinto che alla fine non ci saranno attriti fra la famiglia dello stilista e la produzione per il modo con cui il caso e il protagonista sono stati dipinti: «Donatella era preoccupata come avremmo ritratto i suoi figli all’epoca dei fatti nemmeno adolescenti - ha spiegato -. Io da padre capisco certe esigenze». I nipoti prediletti dello stilista, Allegra e Daniel, non appariranno infatti nella serie.

Critiche sono arrivate anche da Antonio D’Amico. Il compagno di Gianni Versace ai tempi del suo omicidio si è detto preoccupato del ritratto della loro relazione ma Ricky Martin, che lo interpreta, lo aveva raggiunto e cercato di rassicurare: «Farò in modo che la gente si innamori della tua relazione con Gianni». .