Il Ministro dell'Economia, Tria, annulla incontro con omologo francese

Lo strappo tra Roma e Parigi continua e arriva con la decisione del ministro dell'Economia, Giovanni Tria, di annullare l'incontro con l'omologo francese, Bruno Le Maire, in programma oggi a Parigi.

Il Ministro dell'Economia, Tria, annulla incontro con omologo francese

Questa decisione è stata presa alla luce degli ultimi sviluppi sulla vicenda dei migranti.

Confermata invece la visita a Berlino in agenda domani per un primo colloquio con il collega tedesco Olaf Scholz.

E mentre a Catania è arrivata stamani una nave con 932 migranti, il Ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale, Enzo Moavero Milanesi, ha convocato questa mattina alla Farnesina l'ambasciatore di Francia in Italia". In assenza di Christian Masset (che è fuoti Roma), Moavero ha ricevuto l'Incaricata d'Affari, Claire Anne Raulin. alla quale ha chiarito che simili dichiarazioni stanno compromettendo le relazioni tra Italia e Francia.

"I toni impiegati sono ingiustificabili, tenuto conto che da molti mesi ormai il nostro Paese ha pubblicamente denunciato l'insostenibilità dell'attuale situazione di latitanza di un approccio coordinato e coeso a livello europeo circa la gestione dei flussi migratori, rispetto ai quali l'Italia non si è mai tirata indietro", ha affermato il Ministro.

"Se i francesi chiedono scusa, non c'è problema, il caso sarebbe superato", tranquillizza gli animi il ministro dell'Interno e vice premier Matteo Salvini che, a margine dell'assemblea annuale di Confesercenti, spiega: "Mi sembra che proprio in questi momenti l'ambasciatore francese a Roma sia stato convocato dal nostro ministro degli Esteri per dare spiegazioni sull'insulto rivolto a un popolo come quello italiano che è tra i primi nella solidarietà".

Prima di uscire dal Senato, Salvini aggiunge: "Senza scuse ufficiali Conte fa bene a non andare a Parigi"..