Investe e uccide il marito dopo un litigio

L'ultimo episodio di follia arriva dalla Basilicata, da Potenza, dove una donna ha ucciso il marito investendolo.

Investe e uccide il marito dopo un litigio



All'origine del misfatto ci sarebbe la scoperta del tradimento dell'uomo. La loro relazione era ormai finita da tempo, ma non era mai stata ufficializzata e la lunga crisi matrimoniale è così tramutata in tragedia.

L'uomo, mentre passeggiava, è stato raggiunto dalla donna, dando il via all'ennesimo litigio.

A questo punto, secondo quanto gli inquirenti di Viggiano (Potenza) hanno ricostruito, la donna in pochi attimi, ha preso l'auto, oltrepassato il gradino del marciapiede sul quale l'uomo stava camminando e lo ha investito.

La vittima avrebbe urtato contro un palo della pubblica illuminazione "frantumandosi il cranio". Queste le parole divulgate da un comunicato dalla Procura della Repubblica che coordina le indagini.

Nonostante il marito fosse già in fin di vita, la quarantenne ha continuato ad accelerare trasportandolo alcuni metri più avanti e lasciandolo poi cadere, a dimostrazione della volontà della donna di ucciderlo è la mancanza di segni di frenata sul manto stradale..