Italia penultima in Europa per utilizzo di internet

L'Italia resta al penultimo posto della classifica Ue per l'uso di internet, nonostante la percentuale della popolazione che naviga sia cresciuta di 3 punti nel 2016, arrivando al 60%.

Italia penultima in Europa per utilizzo di internet



Lo sottolinea il presidente dell'Agcom, Angelo Cardani, nella relazione annuale dell'Autorità. La piattaforma è utilizzata meno della media Ue per acquisti, servizi bancari e video on demand, nella media per social network, mentre unico indice sopra la media è il consumo di contenuti digitali (musica, video, giochi online).

Se nella fascia più anziana della popolazione (65-74 anni) solo 33 individui su 100 accedono a Internet, nella fascia più giovane (14-34 anni) tale percentuale sale al 92%.

Nel 2016 la spesa di famiglie e imprese in servizi tlc è aumentata di circa l'1%, rispetto ad un calo dell'1,8% nel 2015. Per telecomunicazioni, televisione, radio, quotidiani e periodici, servizi postali e altri servizi di comunicazione online, la spesa media annua rappresenta così la seconda spesa delle famiglie dopo la casa.

La garanzia dell’accesso ad Internet di alta qualità per tutti è ancora lontana, anche se la situazione è nettamente migliorata negli ultimi tre anni. L’accesso a internet oltre i 30 megabit al secondo è passato dall’1% del 2013 al 15% nel 2016. .