L. Berté: "Prima mi facevo schifo, ora sono di nuovo felice"

Ormai da qualche settimana è onnipresente in radio con un tormentone che piace a tutti.

L. Berté:



A 67 anni, infatti, Loredena Bertè è tornata in testa alle classifiche con Non ti dico no e? il brano, brano reggae dance realizzato in duetto con la band salentina Boomdabash. Insomma, una vera e propria rivincita per la Bertè che, in occasione del rinnovato successo, si è raccontata al Corriere della Sera.

"I Boomdabash mi sottoposero una canzone rock che loro giudicavano perfetta per me. La trovai orribile e dissi loro: "Mi dovete cucire addosso un reggae, qualcosa che evochi i suoni, le armonie e le atmosfere di 'E la luna bussò'. E loro, da bravi, seguirono il mio consiglio. Di lì a poco mi presentarono il brano Non ti dico no. Fortissimo. Bella contaminazione, originale".

"Bisogna agire su se stessi. Io ho perso 12 chili in due anni. A 67 anni ho ritrovato la mia autostima. Credo fermamente in me. Ho accantonato la mia maschera tragica. Prima mi guardavo allo specchio e mi facevo schifo. Adesso mi gridano "strafiga" e io ne sono felice perché mi sento tale [...] Non ho fatto la pace con me stessa e con il mondo intero, ma sono più serena e spero che mia sorella Mimì sia orgogliosa di me".

Rispetto al futuro, Loredana Bertè ha le idee chiare e punta ad un solo palco.

"La riscossa è appena cominciata. Se non mi uccide qualcosa nel frattempo, intendo andare a Sanremo in gara. Vorrei che non succedesse di essere esclusa per la seconda volta [...] Non ho nessuna intenzione di sprecare energie in decine di passaggi televisivi qua e là. Meglio puntare tutto sul palcoscenico principale. A settembre esce il mio nuovo album. Titolo segreto. Svelo adesso gli autori: Curreri, Fossati, Dall'Aglio, Piccoli"..