La lista dei cereali che i celiaci devono evitare

Nella celiachia l’unica terapia che garantisce un perfetto stato di salute è una dieta senza glutine, poiché in questo caso l’assunzione di glutine, anche in piccole quantità, può provocare diverse conseguenze più o meno gravi.

La lista dei cereali che i celiaci devono evitare



L’assunzione di glutine crea disturbi gastrointestinali (meteorismo, dolori addominali, diarrea o stipsi o alvo alterno) ed extraintestinali (sonnolenza, difficoltà di concentrazione, annebbiamento mentale, cefalea, artromialgie, parestesie degli arti, rash cutanei tipo eczema, depressione, anemia, stanchezza cronica).

Tali sintomi migliorano o scompaiono dopo l’eliminazione del glutine dalla dieta e si ripresentano altrettanto rapidamente se il glutine viene reintrodotto nell’alimentazione quotidiana. La lista completa degli alimenti senza glutine è fornita dall’Associazione Italiana Celiachia (AIC).

Riportiamo in particolare la lista dei cereali e derivati da eliminare in caso di sensibilità o allergia al glutine: frumento (grano), farro, orzo, avena, segale, monococco, kamut, spelta, triticale, farine, amidi, semole, semolini, creme e fiocchi dei cereali vietati, primi piatti preparati con i cereali vietati (paste, paste ripiene, gnocchi di patate, gnocchi alla romana, pizzoccheri, crepes), pane e prodotti sostitutivi da forno, dolci e salati, preparati con i cereali vietati (pancarrè, pangrattato, focaccia, pizza, piadine, panzerotti, grissini, crackers, fette biscottate, taralli, crostini,salatini, cracotte, biscotti, merendine, pasticcini, torte).

Ancora germe di grano, farine e derivati etnici: bulgur (boulgour o burghul), couscous (da cereali vietati), cracked grano, frik, greis, greunkern, seitan, tabulè, crusca dei cereali vietati, malto dei cereali vietati, prodotti per prima colazione a base di cereali vietati (soffiati, in fiocchi, muesli, porridge), polenta taragna (se la farina di grano saraceno è miscelata con farina di grano)..