La merenda ideale per la scuola

Per affrontare al meglio la giornata scolastica, la merenda di metà mattinata è importantissima per il suo apporto di energia a rapido consumo che previene il famigerato calo di zuccheri e dell'umore e aiuta a migliorare le prestazioni in classe.

La merenda ideale per la scuola



La merenda ideale non deve avere un apporto calorico eccessivo, ma fornire il 5-10% delle calorie giornaliere e deve oscillare in base all'età tra le 100 e le 125 calorie per un bambino di 6 anni e le 180 e le 200 per un adolescente. Ancora, deve essere possibilmente sana, nutriente, ricca di vitamine, sali minerali e anche saporita. Gli ingredienti da evitare sono i grassi, i conservanti e i coloranti, complici a lungo termine di obesità o sovrappeso.

Per la pausa scolastica l'alimento perfetto è rappresentato dalla banana, ricchissima di sali minerali e zuccheri rapidamente assimilabili dall'organismo. Yogurt, frutta secca, biscotti secchi, fette biscottate con marmellata o fette di pane con prosciutto cotto o un formaggio magro spalmabile (per esempio, ricotta) vanno benissimo come alternative, anche se probabilmente a scuola sono difficili da consumare.
Bandite ovviamente merendine, patatine, focacce, pizzette e bibite gasate.

I nutrizionisti inoltre consigliano agli studenti di consumare la merenda insieme ai propri coetanei come momento di convivialità e socializzazione, mentre suggeriscono agli insegnanti di fare da educatori anche in ambito alimentare approfittando del momento della merenda per far assaporare nuovi cibi e far sperimentare nuovi sapori aiutando i bambini e i ragazzi a capire come e cosa mangiano..