La polizia cinese installa un'App spia sugli smartphone dei turisti

In Cina la polizia di frontiera installa sugli smartphone dei turisti un software in grado di spiare tutte le comunicazioni.

La polizia cinese installa un'App spia sugli smartphone dei turisti



Secondo un'inchiesta condotta dal Guardian, dal New York Times e dalla Sueddeutsche Zeitung, quest'App permette di controllare email, telefonate, messaggi...

Gli agenti controllano gli smartphone in apposite stanze, lontano dal legittimo proprietario, e ne approfittano per installare l'applicazione, che scandaglia gli smartphone alla ricerca di contenuti ritenuti sensibili dalle autorità e viene disinstallata dopo il download dei dati e prima che il telefono venga riconsegnato al proprietario.

In alcuni casi, però, l'eliminazione del software non sarebbe stata completata in maniera appropriata. Sul cellulare, quindi, alcuni turisti avrebbero trovato le "prove" dell'hackeraggio..