Segui iNews su Instagram

L'App Immuni non ha più segreti: tutte le immagini disponibili su Github

L'applicazione Immuni, che dovrebbe aiutare il governo italiano nel cosiddetto “contact tracing”, non ha più segreti.

L'App Immuni non ha più segreti: tutte le immagini disponibili su Github

..

E' stato pubblicata su GitHub la documentazione dettagliata, con l'architettura dell'applicazione.

Nella repository è disponibile un readme battezzato "Immuni's High-Level Description", firmato dal CEO e co-founder di Bending Spoons, Luca Ferrari, che spiega come funzionerà l'applicazione una volta installata sui dispositivi.

Tutto il sistema è volontario. Si deve scaricare il sistema operativo, andare sullo store e scaricare l'applicazione, aprirla e accettare i termini di servizio oltre che la privacy, accendere il bluetooth, accettare di ricevere le notifiche, accettare di collaborare con il medico nel caso di positività, prendere i provvedimenti conseguenti (come chiudersi in casa e farsi testare).

Chi scaricherà l'App abiliterà il proprio smartphone a far funzionare Immuni, quindi a registrare con il bluetooth gli incontri ravvicinati. L’App scambia dei codici univoci tramite Bluetooth quando due dispositivi con l’App Immuni installata si trovano nelle vicinanze. Queste chiavi a 16-byte sono temporanee, sono generate casualmente e vengono gestite tramite le API di Apple e Google che saranno presto implementate nell’applicazione. In questo modo, tutti i dati saranno decentralizzati e non saranno condivisi su server terzi.

Nella documentazione viene più volte ribadito che l’app non utilizzerà i dati GPS e non conoscerà mai l’identità degli utenti o delle persone con cui si entra in contatto.

I dati caricati sul server saranno pochi: il giorno in cui si è stati a contatto con una persona positiva, la durata dell'esposizione e l'attenuazione del segnale (che servirà per calcolare i metri). Tra i dati "personali" figura anche la provincia di residenza, che servirà al Ministero della Salute per calcolare l'indice di contagiosità e il tasso di rischio.

Come previsto dal decreto del Ministero della Giustizia, i dati saranno cancellati dai server e dai dispositivi il 31 Dicembre 2020.

L'App sarà compatibile con iOS 13 (sotto iOS 13 Immuni non sarà nemmeno visibile sullo Store) e i dispositivi Android con Google Play Services alla versione 20.18.13 e superiori..

Leggi le altre notizie
oppure scarica le nostre app