Lo stupratore è povero: niente risarcimento alla donna

Lo stupratore è povero: niente risarcimento alla donna






Una donna torinese, rapinata e violentata sotto casa nel 2011, non ha avuto alcun tipo di risarcimento né dal violentatore, né dallo Stato. E questa sarebbe la motivazione: secondo i giudici di Torino la donna non avrebbe fatto tutto il possibile per essere risarcita dal violentatore, in carcere con una condanna di 8 anni e 2 mesi.

Stando a quanto riportato da una direttiva europea, è lo Stato a pagare il risarcimento alla vittima nel caso di un malvivente indigente. La donna torinese, invocando questa direttiva, ha portato il Consiglio dei Ministri in tribunale. I giudici di Torino però hanno respinto il ricorso, in quanto la donna non avrebbe dimostrato che il colpevole non fosse in grado di pagare.

Questa sentenza contrasta quella della Corte d'Appello di Milano che ha riconosciuto un risarcimento di 220 mila euro a una ragazza violentata di fronte alla madre da un gruppo di criminali che non potevano pagare.





Ti potrebbero interessare



Schianto all'alba: muore motociclista, 20enne arrestato
Schianto all'alba: muore motociclista, 20enne arrestato
Ucciso un operaio in un agguato
Ucciso un operaio in un agguato
Londra, in 83 non lasciano casa a Camden
Londra, in 83 non lasciano casa a Camden
Fermata presunta foreign fighter 26enne
Fermata presunta foreign fighter 26enne
Omicidio a Catanzaro, muore dipendente FdC
Omicidio a Catanzaro, muore dipendente FdC
Manchester: bomba costruita su Youtube
Manchester: bomba costruita su Youtube
Sventato attacco alla Grande Moschea di La Mecca
Sventato attacco alla Grande Moschea di La Mecca
Tragedia a Cento, bimba di 3 mesi cade dalla finestra
Tragedia a Cento, bimba di 3 mesi cade dalla finestra
Tutte le altre notizie di Cronaca