L’ultima frontiera dello spionaggio sportivo si chiama Apple Watch

L’ultima frontiera dello spionaggio sportivo si chiama Apple Watch






Spiare con l’Apple Watch gli schemi degli avversari per avvantaggiarsi slealmente? Nel baseball americano si può...

Gli Yankees hanno scoperto che il personale dei Boston Red Sox utilizzava un Apple Watch per scoprire i segni utilizzati dalla squadra prima del lancio.

Secondo il New York Times, i Red Sox avevano elaborato un complesso sistema per passare ai propri lanciatori i segnali degli avversari usando l’Apple Watch. Lo spionaggio degli schemi “è sempre stata una gara dentro la gara ma ricorrere ad apparecchiature elettroniche è troppo”, hanno tuonato gli Yankees.

Nel baseball è consentito osservare i segnali degli avversari, per capire che tipo di lancio sta per arrivare. Ma questo può avvenire solo con l’osservazione umana e con lo scambio verbale delle informazioni, senza l’ausilio di strumenti elettronici.

I Red Sox hanno però ammesso di aver utilizzato un Apple Watch per registrare i video di questi segni e condividerli con la panchina, malgrado il divieto della MLB. Ora la lega sta cercando di capire se questa strategia ha aiutato i Red Sox a vincere anche altre partite e a raggiungere la vetta della classifica nella American League East.





Ti potrebbero interessare



Asus ZenFone 4: gli smartphone pensati per la fotografia
Asus ZenFone 4: gli smartphone pensati per la fotografia
Bill Gates:
Bill Gates: "Chiedo scusa per Ctrl+Alt+Canc; è scomodo"
Spunta un tasto WhatsApp nell'App di Facebook
Spunta un tasto WhatsApp nell'App di Facebook
Londra bandisce Uber
Londra bandisce Uber
La funzione SOS di iOS 11? Non piace alla Polizia di Toronto
La funzione SOS di iOS 11? Non piace alla Polizia di Toronto
Facebook e Google donano un 1 mln di dollari al Messico
Facebook e Google donano un 1 mln di dollari al Messico
Apple cerca ingegneri e psicologi per umanizzare Siri
Apple cerca ingegneri e psicologi per umanizzare Siri
Se ci fosse una città completamente Made in Google?
Se ci fosse una città completamente Made in Google?
Tutte le altre notizie di Recensioni