Segui iNews su Instagram

Il capo di Samsung è stato arrestato

Lee Jae-yong, il vicepresidente di Samsung nonché erede della famiglia fondatrice della prima conglomerata sudcoreana, è stato arrestato con l’accusa di corruzione, frode e spergiuro, nell’ambito dello scandalo che ha portato alla destituzione della presidente Park Geun-hye.

Il capo di Samsung è stato arrestato



Il manager 48enne è stato portato in cella nel carcere di Uiwang, a sudovest di Seul, ha riferito Korea Herald.

L'uomo d'affari avrebbe versato o comunque promesso poco meno di 40 milioni di dollari a Choi Soon-sil, vicina alla presidente della repubblica, in cambio di protezione politica.

I pubblici ministeri lo possono trattenere fino a 20 giorni prima di incriminarlo.

Lee aveva rischiato di essere arrestato lo scorso gennaio, ma il magistrato aveva rigettato la richiesta dei pubblici ministeri..

Leggi le altre notizie
oppure scarica le nostre app