Otite nei bambini: fattori di rischio

L'otite colpisce la metà dei bambini entro il primo anno di vita.

Otite nei bambini: fattori di rischio

A favorire la condizione concorrono fattori di rischio quali infezioni virali, batteriche e l'assenza di allattamento al seno.

I ricercatori dell'Università del Texas Medical Branch, hanno valutato la prevalenza di infezioni virali del tratto respiratorio superiore e delle sue complicanze, fra cui l'otite media acuta e le infezioni virali del tratto respiratorio inferiore, esaminando l'effetto delle interazioni batteriche-virali e dei rischi genetici o ambientali sullo sviluppo di otite media acuta.

Le interazioni batteriche-virali in grado di aumentare in modo significativo il rischio di infezioni virali del tratto respiratorio superiore e otite media acuta si sono verificate con Moraxella catarrhalis, Streptococcus pneumoniae e uno qualsiasi dei virus respiratori tipizzati.

«I tassi di otite media acuta sono diminuiti nel corso degli ultimi 4 decenni, e fattori quali la vaccinazione antipneumococcica, l'allattamento al seno e il calo dell'esposizione al fumo di sigaretta sono tra i maggiori responsabili di questa riduzione», concludono i ricercatori..