Palermo, cacciato dal bar perché nero

Voleva prendere un caffè, in un bar a due passi dal Teatro Massimo, nel centro storico di Palermo.

Palermo, cacciato dal bar perché nero

Ma ha dovuto fare i conti con i proprietari, che lo hanno cacciato in malo modo, forse ritenendolo un mendicante.

A denunciare l'episodio su Facebook è lo stesso protagonista della vicenda, Yacoub Said: "Sono stato cacciato fuori da un bar a Palermo perché sono nero e un nero non si può permettere di sedersi perché secondo il Signore tutti i neri sono dei mendicanti che chiedono l'elemosina".

Il titolare spiega che "il cameriere ha fatto allontanare il ragazzo nero perché pensava che fosse un vucumprà che voleva vendere della merce ai clienti. Solo dopo abbiamo capito che era un cliente. Siamo davvero dispiaciuti per questa vicenda". .