Pancia dopo il parto: consigli per ridurla

Nelle prime settimane dopo la nascita del bebè è normale che i tessuti e i muscoli della pancia siano ancora rilassati e la pelle appaia priva di tono: per rimettersi a posto occorreranno alcune settimane.

Pancia dopo il parto: consigli per ridurla

Addominali e passeggiata di mezz'ora ogni giorno, alimentazione equilibrata con poco sale e cibi semplici. Questi sono sicuramente i consigli principali.

Un altra accortezza che può risultare utile è la pancera, nei primi dieci giorni dopo il parto. Il consiglio è di indossarla, scegliendo però un modello che sostenga senza costringere, in tessuto elastico e con fasce laterali regolabili, che aiuti a ripristinare i rapporti muscolo-tendineo-legamentosi della pancia e scaricare il pavimento pelvico dall'eccessivo peso dei visceri addominali.

La pancera può essere indossata per una decina di giorni dopo il parto e solo quando si sta in piedi, mentre va tolta prima di andare a dormire.

Infine, è bene utilizzare una crema elasticizzante: dopo aver ospitato per tanti mesi il bebè, è facile che la pelle appaia secca e priva di tono: per aiutarla a ritornare alle sue condizioni originarie, applica con costanza una crema elasticizzante e rassodante, arricchita ad esempio da elastina, collagene e principi attivi antismagliature, come acido boswelico e rosa mosqueta, da alternare con un olio di mandorle dolci o di jojoba.

Per contrastare gli accumuli adiposi, invece, ci sono cosmetici specifici pancia e fianchi, contenenti alghe marine e fitoestratti: se però allatti, è bene che in etichetta non ci siano controindicazioni..