Per evitare il raffreddore tieni il naso al caldo

Un gruppo di ricercatori della Yale University ha condotto degli esperimenti su topi, trattati con Rhinovirus umano, il virus che provoca la metà dei raffreddori nei soggetti adulti ed è responsabile invece di quasi tutti quelli dei bambini.

Per evitare il raffreddore tieni il naso al caldo



I risultati sono stati pubblicati nei Proceedings of National Academy of Sciences degli Stati Uniti con il titolo “La difesa innata, temperatura-dipendente, contro il virus del raffreddore comune limita la replicazione virale a temperature calde in cellule delle vie aeree di topo”.

Quello che è stato osservato è una più facile replicazione del virus alle temperature di 33-35° C, che sono quelle che si trovano nelle nostre cavità nasali, rispetto a una temperatura di 37° C, che si trova ad esempio nei polmoni. Così come nel topo, anche nel nostro sistema immunitario, la risposta al virus è meno efficace a temperature più basse, lasciando la via libera allo scatenarsi del raffreddore.

In estate questo non si verifica perché c'è una maggiore presenza di sole che è in grado di far produrre al nostro corpo vitamina D (che recenti studi hanno associato alla regolazione della risposta immunitaria) e la malattia non si sviluppa e aspetta invece i periodi freddi per prendere forza e manifestarsi.

Dunque non usciamo più senza la nostra sciarpa, perché se il nostro naso riesce a stare al caldo e a raggiungere una temperatura più elevata possiamo risparmiarci un bel raffreddore..