Pompei, reperto emerge davanti a turisti

Una giovane archeologa, impegnata in un lavoro di scavo in un bottega lungo via dell'Abbondanza negli Scavi di Pompei, ha scoperto un'anforetta, un'urna di terracotta, forse un balsamario sannita.

Pompei, reperto emerge davanti a turisti



Ha suscitato stupore ed entusiasmo la scoperta della giovane archeologa, fotografata con il bellissimo reperto appena rispolverato da migliaia di anni di storia.

I turisti degli Scavi di Pompei sono impazziti per aver potuto ammirare, in tempo reale, il nuovo reperto venuto alla luce dopo secoli di buio. Hanno inondato i social dei loro scatti, diffondendo in tutto il mondo l'immagine della giovane archeologa autrice della scoperta. I reperti venuti alla luce ormai fanno il giro del web ancor prima di essere catalogati e studiati.

La Soprintendenza speciale di Pompei aveva intuito che il lavoro degli archeologi sarebbe stato una ulteriore attrazione nella città antica, con l'apertura di diversi cantieri di scavo durante gli orari di visita dei turisti. Una scelta che rende spettacolare anche il prezioso impegno degli archeologi..