Qualche consiglio per difendersi dalle meduse

Qualche consiglio per difendersi dalle meduse






Finalmente al mare con la famiglia! E se ci sono le meduse? Ecco una serie di consigli su cosa fare (e non fare) in caso di puntura.

1. Possiamo evitare ai nostri figli una puntura di medusa? No. Però è bene sapere che le meduse non vengono verso di noi, siamo noi che andiamo loro addosso. Le meduse si spostano verticalmente, quindi possono stare in superficie e possono scendere sul fondo. Sono animali che si muovono, e spesso vanno dove le portano le correnti.

2 - Se vediamo una medusa lontana, possiamo far fare il bagno ai bambini? No, se sono meduse urticanti. Le meduse che pungono hanno tentacoli molto lunghi: la più comune nei nostri mari, la Pelagia, quella violetta, raggiunge anche i 10 metri. Anche se la medusa sembra lontana, non è detto che i suoi tentacoli non siano vicini.

3 - Cosa provano i bambini quando sono punti? Bruciore e dolore. La pelle si arrossa e compaiono piccoli pomfi (rigonfiamento della cute), tipo orticaria. Ma dopo circa 20 minuti la sensazione di bruciore si esaurisce e può restare la sensazione di prurito. Il grado di dolore-bruciore varia a seconda delle aree colpite.

4 - Cosa dobbiamo fare subito dopo la puntura? Farlo uscire dall'acqua onde evitare uno shock anafilattico. E subito lavargli la parte colpita con acqua di mare (non di acqua dolce!), che è fondamentale per pulire la pelle da parti di medusa rimaste attaccate e per diluire la tossina non ancora penetrata. E impedirgli di grattarsi la parte colpita.

5 - Qual è la medicazione giusta da fargli? Per bloccare le tossine è bene che non si tocchi dove è stato punto e dopo aver sciacquato bene con acqua di mare la parte colpita, rimuovere eventuali residui di tentacoli con una carta plastificata (Patente, bancomat), quindi applicare un gel astringente al cloruro di alluminio.

6 - Che cosa non fare dopo la puntura? Lavare con acqua dolce, strofinare con sabbia calda, lavare con ammoniaca (o urina), aceto o alcool. Sono i rimedi fai da te non solo inutili, ma che peggiorano la situazione. L'ammoniaca e l’urina non sono disattivanti della tossina delle meduse e potrebbero ulteriormente infiammare la parte colpita.

7 - Come evitare che sulla pelle resti la cicatrice? Non esporre la parte al sole ma tenerla coperta. Oppure mettere sempre protezione totale più volte al giorno. L'infiammazione può durare fino a due settimane, e l'area di pelle colpita tende a scurirsi perché resta sensibile alla luce solare.

8 - Tutte le meduse pungono? No. Alcune sono innocue e belle che i bambini con le maschere possono fare tranquillamente jellywatching. Da evitare sicuramente è la Pelagia. Da ammirare, invece, ci sono la Rhizostoma, quella bianca grande dal bordino blu oppure la Cotylorhiza, quella giallognola con i tentacoli corti e colorati.





Ti potrebbero interessare



Impara a lasciare andare ciò che non ti fa bene
Impara a lasciare andare ciò che non ti fa bene
Quali Alimenti purificano il corpo dalla nicotina?
Quali Alimenti purificano il corpo dalla nicotina?
Pomodori contro il cancro e il colesterolo
Pomodori contro il cancro e il colesterolo
Qualche consiglio per difendersi dalle meduse
Qualche consiglio per difendersi dalle meduse
Se mangi piccante, vivi di più
Se mangi piccante, vivi di più
Uno yogurt al giorno tiene a bada il diabete
Uno yogurt al giorno tiene a bada il diabete
La pillola che sconfiggerà la depressione
La pillola che sconfiggerà la depressione
Un naso nuovo senza bisturi
Un naso nuovo senza bisturi
Tutte le altre notizie di Salute & Benessere