Qualche rimedio per i disturbi post partum

Subito dopo la nascita del bambino le neomamme affrontano uno dei momenti più stressanti per il loro organismo e si ritrovano a fare i conti con numerosi cambiamenti, sia fisici che emotivi.

Qualche rimedio per i disturbi post partum



Il puerperio è un momento importante di cambiamento ed adattamento fisico e psicologico. Entrano in gioco numerosi fattori che possono influenzare sia in maniera positiva che negativa questo delicato equilibrio che si è venuto a creare all'interno della donna dopo il parto.

Fastidi e disagi legati alla circolazione, alla stipsi, al calo ormonale e all'inizio della lattazione sono spesso frequenti ma possono migliorare con qualche consiglio e qualche farmaco omeopatico.

Nel periodo successivo al parto si possono presentare dei disturbi circolatori. Localmente può essere di aiuto l’applicazione di gel all'arnica, da applicare due-tre volte al giorno, idealmente al mattino e alla sera, fino a completo assorbimento. Inoltre, per questo tipo di disturbi bisogna idratarsi a sufficienza e tenere le gambe sollevate per favorire la circolazione venosa.

Altro disturbo legato alla circolazione e allo sforzo del periodo espulsivo sono le emorroidi. In molti casi spariscono dopo circa un mese dalla data del parto, ma, nel frattempo, oltre ad applicare pomate specifiche, si deve seguire una dieta leggera, bere molta acqua e mangiare frutta e verdura fresche o alimenti integrali, in modo da tenere pulito l’intestino.

La caduta più o meno abbondante dei capelli, che in termini medici si definisce "defluvium post partum", è una delle manifestazioni tipiche del periodo immediatamente successivo al parto. Questo fenomeno non è da prendere troppo sul serio in quanto passeggero. Può aiutare qualche farmaco omeopatico a base di sepia..