Restare giovani con l'alimentazione

Restare giovani con l'alimentazione






L’invecchiamento è un processo fisiologico inevitabile che proprio attraverso la pelle mostra i suoi primi segni. Le rughe infatti sono l’espressione di un progressivo danno a carico delle fibre collagene ed elastiche della cute che caratterizzano l’invecchiamento cutaneo, favorito da fattori interni al nostro organismo (endogeni) ed esterni (esogeni) dovuti all'ambiente e al nostro comportamento.

I fattori endogeni implicati nella formazione di rughe riguardano il patrimonio genetico, le caratteristiche fisico-chimiche della cute e le condizioni del microcircolo cutaneo. I fattori esogeni sono in stretta relazione all'ambiente, alle condizioni di vita quotidiana, al tipo di alimentazione, allo stress e agli elementi climatici.

L’equilibrata e corretta alimentazione, insieme all'attività fisica, è fondamentale per la cosiddetta prevenzione primaria. Siamo ciò che mangiamo, ma soprattutto diventeremo ciò che abbiamo mangiato perché l’influenza negativa della cattiva alimentazione sulla salute spesso si nota solo in tempi lunghi. Per questa ragione occorre che il nostro stile di vita sia il più corretto possibile fin da giovanissimi.

Il consumo di circa tre frutti freschi al giorno, da consumare preferibilmente con la buccia ben lavata, e almeno una o due porzioni di verdura a pasto, cruda o cotta, garantiscono una buona scorta di vitamine e sali minerali. In particolare, variando i colori, si riesce a introdurre antiossidanti, come il licopene, i flavonoidi e la vitamina E, capaci di contrastare l’invecchiamento cellulare, e nutrienti come la vitamina C che sono in grado di stimolare la produzione del collagene, quindi sostenere la tonicità della nostra pelle.

Gli acidi grassi essenziali sono fondamentali per la nutrizione e il mantenimento di una pelle sana. Perciò, si raccomanda di consumare pesce almeno due volte alla settimana, come fonte di proteine e acidi grassi omega 3, che rivestono anche un ruolo importante nel ridurre le rughe perché hanno una funzione protettiva. Anche frutta secca e semi possono contribuire a creare le giuste scorte di omega 3; una buona abitudine è mangiare 2 o 3 noci ogni giorno.

Gli alimenti ossidati, pieni di grassi saturi, come i fritti, sono nocivi non solo per la salute, ma anche per la pelle, causando un deterioramento e la disidratazione della struttura dell’epidermide. Questo vuol dire acne e rughe prima del tempo.

Il cacao contiene buone concentrazioni di epicatechine e catechine che proteggono la pelle dai danni del sole, favoriscono una migliore circolazione nelle cellule della pelle, idratano, e rendono la pelle più liscia. Per chi vuole concedersi uno sfizio con un occhio di riguardo alla sua cute, è consigliato questo alimento, un pezzetto di fondente ogni giorno.

Aromi e spezie contengono quantità notevoli di antiossidanti anche se utilizzate in piccole quantità. Consumando quotidianamente su primi, secondi, dessert, le erbe della cucina mediterranea quali il basilico, rosmarino, salvia, timo, ecc., ed anche le più esotiche come pepe, noce moscata, cannella, curry e curcuma, quest’ultima con il maggiore potere antiossidante tra tutte le spezie, ecc., possiamo aumentare molto le difese contro i radicali liberi.





Ti potrebbero interessare



Lo strano fenomeno delle paralisi durante il sonno
Lo strano fenomeno delle paralisi durante il sonno
La sedia a rotelle che sale le scale
La sedia a rotelle che sale le scale
Preparare ghiaccio sicuro in casa
Preparare ghiaccio sicuro in casa
Quando lo smartphone fa ingrassare?
Quando lo smartphone fa ingrassare?
Nuovo farmaco ci proteggerà dall’Hiv
Nuovo farmaco ci proteggerà dall’Hiv
Alcol: 'bicchiere dritto' per bere meno
Alcol: 'bicchiere dritto' per bere meno
Coca Cola: ecco come agisce sul nostro organismo
Coca Cola: ecco come agisce sul nostro organismo
Le classifiche degli ospedali che funzionano meglio
Le classifiche degli ospedali che funzionano meglio
Tutte le altre notizie di Salute & Benessere