Roma: omicidio del transessuale all'Eur, un fermo

E' stato fermato il presunto autore dell'omicidio del giovane transessuale trovato morto a Roma.

Roma: omicidio del transessuale all'Eur, un fermo



L'uomo, un 35enne romano che scontava i domiciliari in un'abitazione di Ostia Antica, giovedì pomeriggio si è disfatto del braccialetto elettronico facendo perdere le proprie tracce.

Il trans 27enne, di nazionalità romena, era stato trovato morto nei pressi del Palazzo della Civiltà e della Concordia, adagiato sul prato all'interno del Parco Rosati.

Dopo verifiche e riscontri, le ricerche degli inquirenti si sono concentrate sul 35enne romano, che è stato rintracciato ieri pomeriggio sul Lungotevere dei Vallati. L'uomo è stato fermato per i reati di evasione, rapina ed omicidio e portato in carcere a Regina Coeli.

Il fermato, a quanto si apprende, avrebbe ammesso di aver incontrato il trans, credendo fosse una donna. Quando ha scoperto che non era così, ha riferito agli inquirenti, ha chiesto indietro i soldi pattuiti per la prestazione sessuale, e ne è nata una lite. Ma il 35enne nega di averlo ucciso..