Ruba in chiesa: "Volevo tornare in carcere"

Quando il parroco della Chiesa di San Ruffillo di Bologna si è accorto che mancavano due candelieri in ottone, si è rivolto ai Carabinieri della locale stazione emiliana.

Ruba in chiesa:



Poco dopo, un 35enne italiano ha confessato il furto aggiungendo al proprio racconto anche particolari sacrileghi. Il reo-confesso ha anche ammesso di aver decapitato una statuina raffigurante la Vergine Maria, situata all'esterno della Chiesa e venerata da tutto il Quartiere.

L'uomo ha ammesso di aver rubato perché voleva commettere un reato, così da farsi "rispedire" in carcere..