Scarabocchiare gratifica il cervello

Giornata pesante? Prendete carta e penna e cominciate a scarabocchiare.

Scarabocchiare gratifica il cervello



Non conta il risultato. Basta scarabocchiare qualcosa per accendere nel cervello il circuito della ricompensa e sentirsi subito più creativi e gratificati. Lo dimostra uno studio della Drexel University di Philadelphia pubblicato su ‘The Arts in Psychotherapy‘.

«Sembra esserci un piacere intrinseco nello svolgere attività artistiche, indipendentemente dal risultato ottenuto», spiega la ricercatrice Girija Kaimal. «A volte siamo critici nei confronti delle nostre opere perché abbiamo internalizzato i giudizi sociali che indicano cosa è buona o cattiva arte, e dunque chi è dotato e chi no. In questo modo – sottolinea l’esperta – potremmo ridurre o negare una semplice fonte di gratificazione per il cervello».

I risultati della ricerca hanno evidenziato un aumento dell’afflusso di sangue e dunque di attività nella corteccia prefrontale, una regione del cervello che fa parte del circuito della gratificazione e che regola pensieri, sentimenti e azioni: il picco massimo si è avuto durante il disegno degli scarabocchi.

Altro dato importante è il fatto che i benefici dell’arteterapia siano stati percepiti da tutti: intervistati dopo gli esercizi, i partecipanti hanno dichiarato di sentirsi più creativi e capaci di risolvere problemi..