Scoperta la molecola che blocca il raffreddore

Scoperta rivoluzionaria: una molecola capace di combattere l'infezione contro la quale non esiste finora nessuna arma.

Scoperta la molecola che blocca il raffreddore



Nessuno finora è riuscito a trovare una cura per il comune raffreddore.

Un adulto si ammala in media due volte l'anno, un bambino quattro, e non esclusivamente d'inverno. In molti hanno alzato bandiera bianca.

Il comune raffreddore è causato da una famiglia di virus con centinaia di varianti, cosa che rende quasi impossibile diventare immuni o vaccinarsi contro tutti loro. Sono per di più virus che si evolvono rapidamente, il che significa che possono rapidamente sviluppare resistenza ai farmaci.

I test, pubblicati sulla rivista Nature Chemistry, sono stati condotti su cellule umane e mostrano che la molecola impedisce al virus di invadere le cellule. Evviva. Gli scienziati intanto con i piedi per terra smorzano l'entusiasmo: «Prima tappa di un cammino ancora lungo», ha detto all'Ansa il biochimico Roberto Solari, che ha condotto la ricerca nell'Imperial College di Londra con il chimico Edward Tate.

Il virus è stato finora così difficile da combattere anche perché si evolve molto rapidamente: caratteristica che rendeva impossibile trovare una molecola capace di contrastarla. La soluzione è arrivata scegliendo un nuovo bersaglio: non il virus del raffreddore, ma la proteina che lo aiuta a invadere le cellule.

Bloccare la proteina, come fa la nuova molecola, significa quindi bloccare il virus..