Selfie catastrofe: rovina opera da 200 mila dollari

A Los Angeles è accaduto ciò che un artista teme di più: la distruzione di una propria opera o installazione o scultura da parte di qualche turista maldestro.



Una ragazza voleva scattarsi un selfie vicino alle opere dell’artista inglese Simon Birch, nella galleria 14th Factory di Los Angeles negli Stati Uniti. Si è così appoggiata a una delle istallazioni senza sapere cosa sarebbe successo da li a poco.

Come si vede dal filmato registrato dalle telecamere di sicurezza, la ragazza ha perso l’equilibrio e si è appoggiata a una delle colonne che a sua volta è caduta sulle altre, innescando un effetto domino che ha fatto cadere rovinosamente tutta una colonna di sculture.

Il danno è enorme e ammonta a circa 200 mila dollari. La ragazza ora passerà un brutto guaio..